Tempo di Avvento - Copia - sito parrocchia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tempo di Avvento - Copia

Livello 6

TEMPO DI AVVENTO

E' il primo periodo dell'Anno Liturgico
, dura 4 settimane, dai primi Vespri della domenica che cade il 30 novembre o il giorno ad esso più vicino fino ai primi Vespri di Natale.

Il colore che contraddistingue questo Tempo liturgico è il
viola

È un periodo di attesa della venuta del Salvatore e quindi di preparazione al Natale di Gesù, salvatore e redentore dell'umanità. "Vieni, Signore Gesù"
(Ap 22,20), in ebraico Maranathà: è l'invocazione che caratterizza questo tempo di attesa.

L'Avvento invita a riflettere anche sulla venuta del Figlio di Dio alla fine dei tempi. "Siate sempre lieti nel Signore. Il Signore è vicino"
(Fil 4,4-5).

Nelle quattro domeniche di Avvento
sono proclamate le profezie messianiche dell'Antico Testamento; in particolare viene letto il libro di Isaia, profeta della speranza d'Israele. È proposta la figura di Giovanni Battista, il precursore, che con la sua predicazione prepara la strada a Gesù: "Convertitevi, perché il regno di Dio è vicino!" (Mt 3,2); per questa sua missione è indicato come "profeta dell'Altissimo" (Lc 1,76).

La solennità della festa dell'Immacolata Concezione
(8 dicembre) non ostacola il percorso dell'Avvento, ma ricorda l'opera del Salvatore che ha santificato la Madre fin dal suo primo concepimento.

La Vergine Maria
è presentata come colei che fa la volontà di Dio, sperimentando in un modo tutto particolare la gioia e l'attesa della realizzazione delle promesse divine: "Beata colei che ha creduto nell'adempimento di ciò che il Signore le ha detto" (Lc 1,45).

"Aspettate la sua Misericordia"
                             Sir 2,7


La Misericordia si fa Carne

Il tempo di Avvento è tempo di attesa. Tempo nel quale il nostro cuore si apre per lasciare entrare la Parola di Dio, perché la nostra vita si ridesti e trovi luce e pace. Tempo nel quale la Misericordia di Dio si fa carne. Tempo nel quale ognuno di noi è raggiunto dall’Amore di Dio.

Questo tempo di Avvento assume un colore particolarissimo, perché ci introduce all’anno di Grazia che è il Giubileo della Misericordia.
Sarà questo a guidare la nostra riflessione in ogni attività. La Misericordia è il grande dono dell’Amore incondizionato di Dio Padre, che Gesù viene a portarci. L’ascolto quotidiano della Parola del Signore ci plasma e permette alla Parola eterna di farsi carne in noi, come ha fatto nella Vergine Maria.

A tutti coloro che accetteranno con il cuore di lasciarsi condurre in questo Avvento della Misericordia dalla Buona Notizia del Vangelo, l’augurio di un ascolto profondo ed efficace, perché con fede rinnovata sappiamo essere evangelizzatori di misericordia.

Lo sguardo non si fermi solo alla nostra umanità, ma anche a quella di molti fratelli e sorelle che, vivendo le periferie esistenziali del non senso e della lontananza da Dio, ci chiamano ad essere loro vicini con il volto illuminato dalla Speranza che viene dall’aver incontrato il Signore Gesù.      Buon Avvento

don Alessandro Bonetti
Vicario episcopale per la pastorale

AVVENTO..........Una panchina per attendere Gesù


In questa società in cui tutti viviamo di corsa, abbiamo fretta e ansia di arrivare. Rischiamo di perdere di vista le cose più importanti: la bellezza di ogni passo che facciamo nelle 24 ore di ogni giorno; la forza dell’amicizia; le gioie semplici e il gusto dell’attesa.

Il tempo dell’attesa non è “ perduto”, ma “guadagnato”. Lo esprime bene anche il libro del Qoelet: “Tutto ha il suo momento, e ogni evento ha il suo tempo sotto ilcielo” (Qo 3,1).La Chiesa ci propone il Tempo dell’Avvento per prepararci al Natale.

Le quattro settimane che precedono il Natale sono un’opportunità per noi. Sostiamo ogni giorno qualche minuto sulla “panchina” dell’Avvento, per ascoltare e comprendere, per crescere. Non rimarremo delusi. E saremo pronti per vivere davvero il Natale.
• Non potremo però incontrare Dio che viene, se non avremo una fede viva e le braccia aperte per accoglierlo.
• Non potremo riconoscere il suo amore che si fa dono, se siamo chiusi nel nostro egoismo.
• Non potremo comprendere l’importanza della sua venuta tra noi, se ci sentiremo soddisfatti delle cose che abbiamo.
• Non accoglieremo il suo amore verso l’intera umanità, se il nostro cuore non è disposto ad aprirsi
  a tutti i nostri cari e amici.

Iª Domenica Avvento
29 novembre 2015

IIª Domenica Avvento
6 dicembre 2015   

IIIª Domenica Avvento
13 dicembre 2015

IVª Domenica Avvento
20 dicembre 2015

Natale del Signore
25 dicembre 2015

 
Torna ai contenuti | Torna al menu